La Donna venuta dal mare

La rappresentazione ricostruisce il contesto socio-politico-culturale della Chioggia del primo Cinquecento: un violento nubifragio

interpretato come castigo divino per il malcostume diffuso, un processo per stregoneria, la dialettica tra governo veneziano, rappresentato dal podestà A.Bono, e autorità ecclesiastica, nella persona del vescovo B.Venier. In questo complesso scenario, il 24 giugno 1508 la Madonna, recando tra le braccia il Figlio morto, appare sul lido di Marina all'anziano ortolano Baldissera Zalon. Allo straordinario evento segue il processo canonico, presieduto dal vescovo, per vagliare le testimonianze vere e presunte; viene quindi organizzata una processione penitenziale sul luogo dell'apparizione. L'allestimento coniuga espressione verbale e danza, con suggestive scene simboliche.

 

{auto screenmode="coverlay" width="550" height="310" usefullscreen="true"}ser_donnavenutadalmare09.xml{/auto}